Uno Sportello amico per contrastare il gioco d’azzardo

NON GIOCARTI LA VITA: al via la campagna pubblicitaria per il contrasto al gioco d’azzardo promossa dalla Fondazione I Care in collaborazione con la Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa e con i comuni di Castelfranco di Sotto, Fucecchio, Montopoli Val d’Arno, San Miniato e Santa Croce.

Devastanti sono le conseguenze del gioco d’azzardo, quando si trasforma in una dipendenza, sulla salute mentale, sui rapporti familiari e sulla vita delle persone affette. A partire dal mese di febbraio, nei Comuni del Valdarno, saranno affissi manifesti con lo slogan “NON GIOCARTI LA VITA” con lo scopo di avvertire i cittadini dei rischi connessi al gioco d’azzardo.

Il lavoro di contrasto al gioco d’azzardo non finisce qui. Sono stati già aperti sul territorio degli sportelli di ascolto, gestiti da volontari formati e rivolti a chi è venuto a contatto direttamente o indirettamente con questa dipendenza.

Cinque sono i punti di ascolto aperti sul territorio:

  • Pubblica Assistenza di Fucecchio, aperto il 2° e 4° sabato di ogni mese dalle 10 alle 12 (via Ugo Foscolo 22, tel. 370 3072716);
  • Pubblica Assistenza di Santa Croce sull’Arno, aperto il 1° e 3° lunedì di ogni mese dalle 10 alle 12 (largo Bonetti 5, tel. 370 3072713);
  • Pubblica Assistenza di Ponte a Egola, aperto il 2° e 4° giovedì di ogni mese dalle 10 alle 12 (via Curtatone e Montanara 63, tel. 370 3072713);
  • Consultorio Familiare Diocesano “A. Giani” di Montopoli Val d’Arno, aperto il 1° e 3° venerdì di ogni mese dalle 10 alle 12 (via G. Matteotti 139, loc. San Romano, tel. 370 3072728);
  • Misericordia di Castelfranco di Sotto, aperto il 1° e 3° sabato di ogni mese dalle 10 alle 12 (via Dei Mille 5, tel. 370 3072724).