Regione Toscana

Modulistica TARI

In questa sezione si può trovare la modulistica relativa alla TARI.

Descrizione

In questa sezione si può trovare la modulistica relativa alla TARI.

Tipologia

Modulistica

Numero protocollo

1 del 31 marzo 2023

Formati disponibili

Pdf e Word

Licenza d'uso

Pubblico dominio

Ufficio responsabile

 -  Imposte

Tributi

Consulenza ed assistenza su tutti i tributi comunali: IMU, TARI, Canone Unico Patrimoniale (C.U.P.)

Leggi altro }

Documenti

Documenti collegati

Regolamenti TARI

In questa sezione si posso trovare i regolamenti relativi alla TARI.

Ulteriori informazioni Regolamenti TARI}

TARI 2020

Regolamenti, delibere e modulistica Tari 2020.

Ulteriori informazioni TARI 2020}

TARI 2019

Regolamenti, delibere e modulistica Tari 2019.

Ulteriori informazioni TARI 2019}

TARI 2018

Regolamenti, delibere e modulistica Tari 2018.

Ulteriori informazioni TARI 2018}

TARI 2017

Regolamenti, delibere e modulistica Tari 2017.

Ulteriori informazioni TARI 2017}

TARI 2016

Regolamenti, delibere e modulistica Tari 2016.

Ulteriori informazioni TARI 2016}

TARI 2015

Regolamenti, delibere e modulistica Tari 2015.

Ulteriori informazioni TARI 2015}

TARI 2014

Regolamenti, delibere e modulistica Tari 2014.

Ulteriori informazioni TARI 2014}

TARSU

Regolamenti, delibere e modulistica Tarsu.

Ulteriori informazioni TARSU}

TARES

Regolamenti, delibere e modulistica Tares.

Ulteriori informazioni TARES}

Ulteriori informazioni

Descrizione aggiuntiva

Destinazione del gettito

La presente bolletta contiene il dettaglio degli importi dovuti dal contribuente in indirizzo a titolo di Tassa Rifiuti (TARI) per l’anno 2022. Il gettito della TARI è destinato alla copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, ricomprendendo anche i costi dello smaltimento dei rifiuti nelle discariche (art. 15 del Dlgs. n. 36/2003), ad esclusione dei costi relativi ai rifiuti speciali al cui smaltimento provvedono a proprie spese i relativi produttori comprovandone l'avvenuto trattamento in conformità alla normativa vigente.

Composizione, approvazione e versamento della tariffa

La tariffa è composta da una parte fissa, determinata in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio, riferite in particolare agli investimenti per le opere e dai relativi ammortamenti, e da una parte variabile, rapportata alle quantità di rifiuti conferiti, al servizio fornito e all'entità dei costi di gestione.

Con la Deliberazione Consiglio Comunale n. 34 del 31 maggio 2022 è stata effettuata la presa d’atto del Pef Tari 2022-2025 approvato da Ato Toscana Costa con propria Determinazione n. 100 del 26 maggio 2022.

Le Tariffe TARI per l’anno 2022 sono state approvate con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 33 del 31 maggio 2022.

Con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 21 del 30 giugno 2021 è stato approvato il Regolamento per l’applicazione della “Tassa sui Rifiuti” (TARI).

Le Deliberazioni sopra menzionate sono pubblicate entro il 28 ottobre dell’anno di riferimento sul “Portale del federalismo fiscale” e comunque sono liberamente consultabili in questa sezione.

Tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene dell’ambiente

All’interno della presente bolletta è ricompreso anche il Tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene dell’ambiente istituito dall’art. 19, del Dlgs. n. 504/1992 e confermato anche in regime di TARI dall’art. 1, comma 666, della Legge n. 147/2013. Il Tributo è applicato nella misura percentuale deliberata dalla Provincia di Pisa secondo quanto previsto dall’art. 19, del Dlgs. n. 504/1992, come modificato dall’art. 38-bis, del Dl. n. 124/2019.

Per l’anno 2022 il Tributo provinciale è pari al 5% della TARI dovuta dal contribuente.

Altro

Modalità di pagamento

L’ufficio predispone apposito avviso di pagamento preventivamente compilato; Il versamento è effettuato, previo invio di lettera bonaria contenente il dettaglio del calcolo ed i modelli di pagamento debitamente compilati, a titolo di acconto, nella misura del 75 per cento di quanto dovuto, in numero 3 rate scadenti rispettivamente il 31 marzo, il 31 maggio ed il 30 settembre dell’anno di riferimento e a titolo di saldo in una unica rata scadente il 2 dicembre dello stesso anno.

Gli importi devono essere versati utilizzando gli appositi Mod. F24 allegati all’avviso i quali possono essere pagati presso un qualsiasi sportello delle Poste Italiane, o presso uno sportello bancario, oppure on-line. Qualora il modello F24 venisse compilato di nuovo è indispensabile riportare gli stessi dati che sono presenti sul modello pre-compilato, COMPRESO IL CODICE IDENTIFICATIVO OPERAZIONE.

Si ricorda che il pagamento deve essere effettuato a nome dell'intestatario della denuncia come riportato nell’avviso evitando di utilizzare il codice fiscale o i dati anagrafici della persona che di fatto effettua il versamento.

In caso di mancato pagamento il comune provvederà alla riscossione coattiva a mezzo avviso di accertamento esecutivo ex art. 1, comma 792, della Legge n. 160/2019.

Richiesta riduzioni/agevolazioni

I contribuenti che intendono presentare apposite richieste di accesso alle riduzioni tariffarie previste del regolamento possono richiedere informazioni recandosi presso lo sportello dell’Ufficio “Tributi”, nei seguenti giorni ed orari: martedì e giovedì dalle ore 9 alle ore 13, telefono 0571-487305 e 0571-487208 – email: ufficiotributi@comune.castelfranco.pi.it – PEC: comune.castelfrancodisotto@postacert.toscana.it .

Possono essere utilizzati i recapiti sopraindicati, anche per eventuali comunicazioni, afferenti ad errori o variazioni dei dati riportati nella bolletta.

Ultima modifica: venerdì, 12 maggio 2023

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio !

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri